CASCINA CASALINA
RISTRUTTURAZIONE E RIUSO 

Erba (CO)
2002






Il progetto prevede la conservazione dei volumi esistenti, tranne che per l’edificio, in gran parte crollato, dell’ala nord-ovest della corte. La ricostruzione di questo volume viene effettuata esattamente sul sedime esistente, con materiale più leggero rispetto alla pietra e cioè il legno, così come sono tutte le facciate interne della corte. Sotto questo volume viene ricavato il parcheggio auto ricoperto da uno strato di erba di cm 40.
La ricerca di qualità del progetto si basa nel dialogo tra le parti conservate e le parti modificate; vengono pertanto conservate le strutture portanti in muratura e le altezze dei tetti, sia al colmo che alla gronda. I tetti vengono completamente ricostruiti.
L’intervento innovativo valorizza i caratteri originali dell’architettura rurale, grazie al contrasto tra il “peso” della muratura in pietra e la “leggerezza” della nuova costruzione in legno.
Le nuove finestre sono a tutt’altezza con vetrata unica, offrendo la massima luce e veduta sul paesaggio. I terrazzi sono anch’essi in legno, in modo da creare uno spessore molto ridotto del solaio , rafforzando il contrasto con le strutture antiche.
L’intervento prevede la ristrutturazione dei volumi al fine di ricavare diciotto unità abitative e un parcheggio interrato con 40 posti auto più 15 cantine.
Non vengono variate le altezze dei tetti, le altezze interne esistenti consentono di ricavare in tre alloggi degli ampi soppalchi .