home‎ > ‎concorsi‎ > ‎

Frosinone

CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE 
PER UN COMPLESSO POLIFUNZIONALE, FROSINONE

Frosinone
2011


progettazione architettonica con: 
arch. Dario Cazzaniga
arch. Angelo Monti
arch. Luisa Locatelli





Il progetto prevede la riqualificazione di un’area e l’edificazione di un complesso polifunzionale con spazi dedicati alla residenza e al commercio.
La nuova piazza, accessibile solo a pedoni, è delimitata a:
- sud-est da un volume di abitazioni di 6 piani, su cui si attesta un corpo a torre con 7 piani;
- a nord-ovest da edifici residenziali “isolati”, con altezza massima di 4 piani.
- a nord-est da una costruzione esistente.
- a sud-ovest risulta, invece, aperta su via Landolfi
La piazza accoglie, nel suo centro, uno spazio commerciale su un solo livello.
L’area commerciale si estende anche al piano terreno dell’edificio a sud-ovest, con la creazione di una galleria coperta e al piano terreno del corpo a torre, da cui si protende una piccola caffetteria, creando così un luogo di incontro protetto al traffico veicolare.
Un collegamento pedonale attraversa tutta la nuova piazza commerciale attestandosi su via Aldo Moro e arrivando nel parco della villa Comunale. 
Ai piani interrati degli edifici residenziali e della stessa piastra commerciale sono collocati i parcheggi privati e alcuni posti auto di uso pubblico collegati da un’unica rampa a doppio senso di marcia con via De Matthaeis.

Lo spazio commerciale si articola, come già detto, su un solo livello, estendendosi, oltre che nel cuore della piazza stessa, anche al piano terreno dell’edificio a sud-est.
Un corpo scale e ascensore assicura il collegamento diretto tra spazio commerciale e il parcheggio 
L’architettura di questo spazio è segnata da ampie trasparenze che relazionano lo spazio commerciale con gli spazi pubblici della piazza e dei portici. All’interno questo complesso consente una distibuzione di negozi, sul modello della galleria commerciale. Lungo l’ideale percorso pedonale di attraversamento del quartiere si colloca, all’interno del centro, una piazza coperta in diretto collegamento con la piazza pubblica e il nuovo cuore dell’insediamento. Alcuni negozi di tipo più tradizionale, con vetrine aperte sullo spazio pubblico, sono stati collocati in una parte del corpo lineare identificandoli con un trattamento delle pareti più massivo, rivestite in pietra.

L’edificio residenziale che delimita la piazza sul fronte sud-est è composto da un blocco di 5 piani più un attico e dalla torre di 7 piani. Questo blocco dal carattere fortemente urbano intende rafforzare l’impianto percettivo della via De Matthaeis dialogando in termini di massa e di altezze con il tessuto esistente.
All’interno sono presenti appartamenti con tagli dimensionali differenti (da 1 a 3 camere da letto, alcuni articolati anche in duplex. I duplex sono pensati per accogliere una o due camere da letto).
Sul lato nord-ovest si prevedono 4 edifici, con un massimo di 4 piani di altezza e sopraelevati di 1 metro rispetto alla piazza commerciale per mantenere, così, la giusta privacy.
A differenza del blocco lineare a sud-est, dove si concentrano principalmente le abitazioni con superficie ridotta, qui sono previsti alloggi più grandi e con ampie logge aperte verso il parco pubblico. Questi corpi isolati appoggiano su un sedime verde che vuole costituire il preludio alla zona direttamente prospiciente della villa comunale. Percorsi ottenuti con blocchetti di pietra e fughe verdi disegnano una viabilità pedonale meno rigida che anticipa la transizione agli spazi di naturalità.
Gli edifici, per dimensione ed altezza, identificano anche volumetricamente il passaggio dalla città all’ambiente del parco. Pur trattandosi di edifici plurifamiliari la morfologia e la composizione architettonica intende rimandare al tipo della “villa urbana” e della città giardino.













Comments