home‎ > ‎concorsi‎ > ‎

Ca' d'industria

CONCORSO NAZIONALE DI IDEE  

CASA DI RIPOSO “CA’ D’ INDUSTRIA”


Como

1996


progetto architettonico con:

arch. Marco Castelletti

arch. Dario Cazzaniga

arch. Sergio Fumagalli

arch Angelo Monti

 


I luoghi di questo progetto impongono una necessaria considerazione  sul rapporto tra costruito e ambiente. La presenza di una  nuova architettura stabilisce  un dialogo con la geografia  del sito in cui si colloca e pur reinterpretandola non può prescindere  dal tentativo di costituire un valore aggiunto  per chiarezza , ordine, e concretezza di soluzione.

Nel caso specifico è sembrato utile ipotizzare dei limiti ideali alle scelte insediative e agli obbiettivi di progetto.

Innanzi tutto si è pensato ad un contenimento , compatibilmente  alle esigenze distributive e funzionali, dell’impatto  in altezza dell’ edificio. Questo primo obbiettivo è stato  affrontato attraverso due principali criteri: il nuovo fabbricato non doveva sopravanzare la quota  su cui si impostano  la corte e  i fabbricati  rustici esistenti; doveva inoltre essere  contenuto  in tre livelli residenziali con un piano parcheggio  arretrato alla quota superiore.

Il rispetto della altimetria è sottolineato dalla sezione dell’edificio che individua  un primo piano basamentale  rivestito in pietra , memoria  e d’immagine tradizionale  del muro di contenimento.

Questo piano è  avanzato rispetto  l’ intero fabbricato e spezza  l’ effetto altimetrico dell’ edificio  .

Il corpo più alto , individuato  dall’ elemento edilizio a due piani , si insedia rispettando  la morfologia ad anfiteatro disegnata dalle curve di livello. Altro obbiettivo del progetto  è il tema  della ricostruzione del verde. In continuità con  le grandi presenze arboree  sul lato est dell’ area  si ritiene necessaria una distribuzione di piante ad alto fusto sul basamento individuato dal  corpo più basso.

Analogamente  nuove piantumazioni  puntuali  a sud del fabbricato  devono  intervallare la visione del lungo muro di pietra del piano basamentale.

Intento del progetto è coniugare  una applicazione attenta  ai problemi tecnologici , distributivi e funzionali , con gli aspetti di impatto  con il sito, di relazioni formali e linguaggio architettonico , di definizione dei  materiali  e della loro valorizzazione.








Comments